L’arte del sesso

...8

L’incapacità d’amare in qualche frangente,
la stessa che ti attanaglia l’anima
fin a renderti carnefice del respiro,
imprecando a tutti che non saresti tornato indietro.

Nessuno ne fa della necessità un arte,
lontani quei viali mano nella mano
correndo poi nel primo angolo di paradiso,
come quadri astratti nel reale del paesaggio.

Delle sfumature dell’amare siamo vittime,
apnee che durano quanto gli addii 
con i visi che si tramutano poi in lamenti,
di quei corpi che sembrano non volersi rialzare.

Torneranno quegli attimi di sesso,
coi corpi che isolati divenivano tutt’uno
mentre si esclamava di non fermarsi,
e una mano ti accarezzava il brivido della vita.

L’arte del sesso rimane intatta, ma ho bisogno d’amare ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...